TEMPO DI QUARESIMA: IL DIGIUNO E L’ASTINENZA

Pubblicato giorno 2 marzo 2019 - In home page

Astinenza

- Il DIGIUNO e l’ASTINENZA, nel senso sopra precisato, devono essere osservati il Mercoledì delle Ceneri e il Venerdì della Passione e Morte del Signore Nostro Gesù Cristo; sono altresì consigliati il Sabato Santo fino alla Veglia pasquale.

– L’ASTINENZA deve essere osservata in tutti e singoli i venerdì di Quaresima, a meno che coincidano con un giorno annoverato tra le festività ( come il 19 e il 25 marzo). In tutti gli altri venerdì dell’anno siamo comunque esortati all’astinenza o a compiere qualche altra opera di penitenza, di preghiera, di carità.

– alla legge del DIGIUNO sono tenuti tutti i maggiorenni fino al 60° anno iniziato; alla legge dell’ ASTINENZA coloro che hanno compiuto il 14° anno di età.

– Dall’osservanza dell’obbligo della legge del DIGIUNO e dell’ ASTINENZA può scusare una giusta ragione, come ad esempio la salute.

Il parroco per giusta causa e conforme alle disposizioni del Vescovo diocesano, può per giusta e grave ragione commutarlo in altre opere pie.

 

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)