Vangelo della Domenica 31 Maggio e commento di Don Luciano

Pubblicato giorno 28 maggio 2020 - Commento al Vangelo della Domenica, In home page

SONY DSC

Domenica 31 Maggio 2020

Dal Vangelo secondo Giovanni

 La sera di quel giorno, il primo della settimana, mentre erano chiuse le porte del luogo dove si trovavano i discepoli per timore dei Giudei, venne Gesù, stette in mezzo e disse loro: «Pace a voi!». Detto questo, mostrò loro le mani e il fianco. E i discepoli gioirono al vedere il Signore. Gesù disse loro di nuovo: «Pace a voi! Come il Padre ha mandato me, anche io mando voi». Detto questo, soffiò e disse loro: «Ricevete lo Spirito Santo. A coloro a cui perdonerete i peccati, saranno perdonati; a coloro a cui non perdonerete, non saranno perdonati».  Parola del Signore

 

DON LUCIANO:     LA PAROLA DELLA DOMENICA

Oggi celebriamo la Pentecoste: cinquanta giorni dopo la Pasqua. Il vangelo di oggi ci dice che Pasqua e Pentecoste formano un’unica festa di cui la Pasqua è l’inizio e la Pentecoste è il compimento. Sia la Pasqua che la Pentecoste nascono dalla Risurrezione di Gesù che dona lo Spirito Santo, fonte di vita e di perdono per tutti. Lo Spirito Santo è il grande dono pasquale che riempie la comunità dei credenti scuotendo la casa dalle fondamenta. È vento e fuoco che colma ogni credente della vita stessa di Dio, e unisce le lingue: “Ciascuno li udiva parlare la propria lingua”. Non solo le lingue ma i popoli vengono uniti in un unico popolo: La chiesa, di cui fanno parte tutte le genti, qualunque sia la loro provenienza. Al dono dello Spirito Santo è strettamente collegato il perdono dei peccati: “A coloro a cui perdonerete i peccati saranno perdonati” così Pietro, nel giorno di Pentecoste, a coloro che ascoltavano il suo annuncio chiedendo: “Che cosa dobbiamo fare, fratelli?” risponde: “Pentitevi, e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo per ottenere il perdono dei peccati, e riceverete il dono dello Spirito Santo”. Lo Spirito Santo, che unisce il Padre e il Figlio come una sola famiglia nell’amore, unisce anche tutti i credenti alla famiglia di Dio, facendoli entrare nella loro comunione di amore. Lo Spirito è risurrezione, vita, annuncio di gioia! Ognuno di noi, ricevendo il dono dello Spirito Santo è stato mandato nel mondo a raccontare la storia di Gesù, il vangelo, ad ogni uomo. Anche noi, figli di questo tempo, dei suoi doni e dei suoi grandi problemi, abbiamo il compito di scoprire e annunciare che nel vangelo di Gesù, per noi morto e risorto, si trova la grande medicina che ci libera da ogni male, e ci fa scoprire la sorgente della gioia!

 

Buona Pentecoste

 

Don Luciano

 

 

SCARICA IL PDF DEL Toto Parrocchia del 31 Maggio 2020

Condividi su:   Facebook Twitter Google

Lascia un commento

  • (will not be published)